Borghi della Toscana: luoghi incantevoli da visitare

Borghi della Toscana

Piccoli paesini, borghi medievali e cittadine tutte da scoprire. È anche questa la Toscana, fatta di numerose possibilità di visita per i turisti che vogliono trascorrere qualche giorno tra le bellezze di questa regione italiana. Ma cosa vedere durante una vacanza in Toscana? Sicuramente passare qualche ora al mare è d’obbligo, approfittando delle numerose offerte che consentono di vivere l’esperienza del mare in alcuni dei litorali più belli di tutto il Paese. Ma la Toscana è anche costituita da centri abitati di piccole dimensioni situati tra le colline della regione. Vediamo alcuni tra i borghi toscani assolutamente da non perdere.

Buonconvento e Capalbio

Come abbiamo già specificato, chi vuole trascorrere una vacanza in questa regione può rivolgersi ad una casa vacanze Toscana mare, per un soggiorno all’insegna del turismo balneare. Ma la Toscana è un territorio capace di coniugare al meglio diversi aspetti della natura e della storia del nostro Paese.

Per questo a pochi minuti del mare è possibile inoltrarsi all’interno di borghi medievali, che solitamente si trovano distanti dai grandi centri della regione, ma che permettono di vivere un’esperienza davvero unica per i turisti appassionati delle bellezze storiche e culturali che questa regione può offrire.

Uno di questi borghi assolutamente da citare è Buonconvento, in provincia di Siena. Si tratta di una piccola cittadina circondata da mura trecentesche. Una visita meritano senza dubbio il Museo della Mezzadria e il Museo d’Arte Sacra. I visitatori possono ammirare in questo borgo tantissime costruzioni realizzate in mattoni rossi, davvero caratteristiche.

Un altro luogo degno di attenzione è Capalbio, che si trova in provincia di Grosseto. È un piccolo paese che è stato costruito su una collina. I turisti possono fare una visita al Giardino dei Tarocchi, un parco di rilevanza artistica, oppure fare delle passeggiate lungo le mura della cittadina, che possono essere percorse interamente.

Porto Ercole e Raggiolo

Altri due borghi che non possiamo non citare, tra i tantissimi della Toscana degni di attenzione, sono Porto Ercole e Raggiolo. Il primo si trova nella costa dell’Argentario. È una cittadina molto caratteristica, anche per le possibilità che offre ai turisti di visitare le fortezze che la contraddistinguono.

Ad esempio nei pressi di questo piccolo borgo che si affaccia sul mare possiamo ricordare la Torre del Mulinaccio e il Forte Filippo. Imperdibile in questa località anche una visita al Palazzo dei Governanti.

Per quanto riguarda Raggiolo, dobbiamo dire che si tratta di una cittadina molto particolare, perché si trova nelle foreste del Casentino. Alla vista si presenta come adagiato su una collina, immerso pienamente nel verde. Anche in questo caso una visita ci permetterà di inoltrarci tra le piccole vie, per ammirare le case realizzate in pietra di colore grigio.

Santa Fiora e Montaione

Chi non vuole perdere l’occasione di scoprire altre meraviglie della Toscana in tema di borghi immersi nella natura non può non visitare anche località come Santa Fiora. Si tratta di un borgo che è situato anch’esso su una collina, lungo la sorgente del Fiora. Inizialmente i turisti saranno conquistati dalla bellezza del Palazzo del Conte, che attualmente è la sede dell’amministrazione comunale.

Passando la Porta del Borgo sarà poi possibile ammirare le bellezze di Peschiera, un lago nel quale si riversano le acque del fiume.

Nei pressi di Firenze troviamo anche Montaione, caratterizzato da una struttura medievale, che accoglie i visitatori anche con un castello. Imperdibile un viaggio al Sacro Monte di San Vivaldo, un luogo davvero interessante per le sue peculiarità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*