Cosa visitare a Bergamo

bergamo

Quando si parla delle bellezze della Lombardia, si pensa subito a Milano, a Como e alla sua provincia, agli altri laghi. Troppo spesso si mette in secondo piano una perla come Bergamo. Quali sono le tappe da non perdere quando si visita questa città? Nelle prossime righe, ne abbiamo selezionate alcune per te.

Accademia Carrara

Ci si può rivolgere a un NCC Bergamo, scelta perfetta per chi ha intenzione di rilassarsi e pensare solo a scoprire le bellezze artistiche e architettoniche della città, ma anche decidere di procedere a piedi: quello che conta, è non perdersi nulla delle meraviglie di un centro urbano che è famoso per luoghi come l’Accademia Carrara.

Visitarla è un vero must se si ama l’arte del Rinascimento. Tra le sue sale, infatti, è possibile ammirare capolavori di Sandro Botticelli, di Bellini, di Raffaello Sanzio e di Lorenzo Lotto. Tra le sale dell’Accademia Carrara è possibile trovare numerose opere del celebre ritrattista Moroni.

Mura di Bergamo

Quando si parla di cosa visitare assolutamente a Bergamo, è impossibile non chiamare in causa le mura. A tal proposito, è bene considerare il fatto che questa città è una delle poche in Italia ad avere un centro storico completamente circondato da mura.

Queste ultime sono caratterizzate da una lunghezza che supera i 5 km. La loro costruzione risale al lasso di tempo compreso tra il 1561 e il 1588, periodo in cui Bergamo era sotto il dominio della Repubblica di Venezia. Ricordiamo che, dal 2017, le mura della città di Bergamo sono entrate a far parte dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

San Vigilio

Sono diverse le tappe degne di considerazione quando si parla di cosa vedere a Bergamo. Tra queste è da citare senza dubbio San Vigilio, uno dei colli della città (si trova a circa 500 metri di altezza).

Per raggiungere questa zona si può fare riferimento a due alternative. La prima prevede il fatto di prendere la funicolare. La seconda, invece, di procedere a piedi (per chi vuole optare per questa scelta, ricordiamo che il dislivello è notevole).

La funicolare è oggettivamente molto comoda e anche rapida ed economica. Il biglietto costa solo 1,30 euro e l’arrivo al colle di San Vigilio è garantito in una ventina di minuti.

Fermarsi per qualche minuto in questa zona è una scelta fantastica se si ha intenzione di godere di uno dei panorami più affascinanti della zona del bergamasco (per alcuni dell’intera Lombardia).

La Rocca

Eccoci a parlare di un altro dei simboli di Bergamo Alta. La Rocca si trova a poca distanza di Piazza Vecchia. Una volta ivi giunti, ci si trova davanti a un’imponente torre caratterizzata dalla presenza del tricolore. Questa costruzione rappresenta una sorta di “porta” del Parco delle Rimembranze.

Piazza Vecchia

Poco fa abbiamo citato Piazza Vecchia, uno dei luoghi imperdibili per chi ha intenzione di visitare Bergamo. Quando si parla di quest’area della città, è impossibile non citare la sua ampiezza. In virtù di questa peculiarità, Piazza Vecchia rappresenta il centro nevralgico della vita della Città Alta.

Chi vuole apprezzare al meglio la vista della piazza, può trovare in corrispondenza della fontana settecentesca posta al centro un posto indubbiamente strategico.

Tra gli edifici che si possono scoprire quando si ammira la Piazza Vecchia di Bergamo è possibile citare il Palazzo Nuovo. La sua storia è molto particolare in quanto la costruzione ha richiesto diversi secoli ed è stata terminata solamente negli anni ‘20 del Novecento.

Questo edificio è oggi sede della Biblioteca Civica della città e vicino a portici dove i bergamaschi si radunano nelle serate di movida. Sul lato opposto del Palazzo Nuovo si trova il Palazzo della Ragione, un tempo sede comunale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*